Vicenda Micolucci-Sommese, la class action

Attenzione, apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Ultimo aggiornamento (Sabato 20 Agosto 2011 17:17) Scritto da Stefano Carlini Sabato 20 Agosto 2011 17:15

Nella notte di mercoledì 1° giugno 2011 Vincenzo Sommese e Vittorio Micolucci venivano arrestati per il calcioscommesse. 
Portando i tifosi dell'Ascoli Calcio in una spirale di intense emozioni negative. Nemmeno tre giorni dopo aver festeggiato una salvezza epica, i tifosi dell'Ascoli si rendevano conto di avere compiuto un'impresa ancora più grande. Di aver centrato il traguardo con due traditori tra le proprie fila. 

Leggi tutto: Vicenda Micolucci-Sommese, la class action

 

Manocchio: offerta non ricevibile

Attenzione, apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Ultimo aggiornamento (Mercoledì 29 Giugno 2011 14:11) Scritto da Stefano Carlini Mercoledì 29 Giugno 2011 14:09

ASCOLI PICENO - L'aumento di capitale sociale c'è stato. L'offerta di acquisto di Francesco Bellini non è ricevibile. Lo ha rivelato il commercialista Guido Manocchio (foto) al sito Picus On Line all'uscita dall'assemblea degli azionisti. "La proposta di Bellini - ha detto - è una manifestazione di interesse che non vincola la controparte. Inoltre è condizionata da 7/8 punti non ricevibili. Per Bellini non c'è una porta aperta, ma un portone". In merito all'iscrizione al campionato Manocchio è comunque fiducioso: "presenteremo tutta la documentazione necessaria, richiederemo un'appendice fino all'11 luglio".
 

Cappelli: a breve un comunicato

Attenzione, apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Ultimo aggiornamento (Mercoledì 29 Giugno 2011 13:32) Scritto da Stefano Carlini Mercoledì 29 Giugno 2011 13:30

ASCOLI PICENO - Era fissata per le ore 12 l'assemblea degli azionisti dell'Ascoli Calcio. Un appuntamento cruciale dal momento che l'ordine del giorno prevedeva una ricapitalizzazione.  Tre delle figlie di Benigni sono state le prime a raggiungere la sede, con largo anticipo rispetto all'ora concordata. Poi è stata la volta dei commercialisti Manocchio e Collina e del figlio di Cappelli. Poco dopo è arrivato anche il notaio Cappelli. Roberto Benigni non è stato visto arrivare dai giornalisti e dai tifosi presenti in corso Vittorio Emanuele. Pochi istanti fa Nazzareno Cappelli (foto), abbandonando la sede, ha dichiarato alla stampa: "non sono autorizzato a parlare, più tardi uscirà un comunicato ufficiale". Anche Collina se ne è andato, sono rimasti attualmente in sede Manocchio e le figlie del presidente.
   

Stamattina l'assemblea

Attenzione, apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Ultimo aggiornamento (Mercoledì 29 Giugno 2011 09:03) Scritto da Stefano Carlini Mercoledì 29 Giugno 2011 09:01

ASCOLI PICENO - In questi ultimi anni è diventata una brutta abitudine. Anche questa volta l'iscrizione dell'Ascoli Calcio al campionato di serie B sarà una corsa contro il tempo. Entro le 19 di domani sera dovrà essere presentata in Lega tutta la relativa documentazione, inclusa quella tutt'ora mancante: pagamento dei contributi pregressi e fideiussione da 800mila euro. Per accelerare il tutto l'assemblea degli azionisti, in programma oggi dopo il rinvio di venerdì, è stata anticipata alla mattina. Si terrà infatti alle ore 12 presso la sede sociale. E' necessaria una ricapitalizzazione. Nessuna risposta ufficiale è stata ancora data dalla famiglia Benigni in merito all'offerta presentata dal cavalier Bellini, e su cui regna il massimo riserbo a seguito del patto di riservatezza firmato dalle parti.

 

Assemblea: rinvio al 29

Attenzione, apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Ultimo aggiornamento (Sabato 25 Giugno 2011 13:45) Scritto da Stefano Carlini Sabato 25 Giugno 2011 13:41

ASCOLI PICENO - Come anticipato nella mattinata di ieri, l'attesa assemblea degli azionisti dell'Ascoli Calcio ha subìto un rinvio. Alle 18 di venerdì 24 giugno si sono infatti presentati in sede solamente Sabrina Benigni, Nazzareno Cappelli, Valentino Mancini Cilla e il presidente del consiglio sindacale Gianni Silvestri. Roberto Benigni, maggior azionista con il 92% delle quote, era a Milano per la risoluzione delle comproprietà. Non essendoci il quorum per deliberare, dopo una mezz'oretta contraddistinta da rapidi interventi, l'assemblea è stata aggiornata a mercoledì 29 giugno.

Leggi tutto: Assemblea: rinvio al 29

   

Pagina 1 di 297